Mastoplastica additiva Napoli

Mastoplastica additiva Napoli

Mastoplastica additiva Napoli

sito Web : https://ilchirurgoestetico.com/chirurgia-del-seno-napoli/mastoplastica-additiva-napoli/

L’aumento del seno è una delle procedure di chirurgia plastica più popolari. Nel 2016, secondo l’Internet Society of Aesthetic Plastic Surgery (ISAPS) che raccoglie dati sugli interventi di chirurgia plastica di ventiquattro paesi, l’aumento del seno “detronizzato” rinoplastica (chirurgia nasale) nella lista degli interventi chirurgici più popolari e da allora è stato classificato al primo posto. Non sorprende che sui siti web, forum e blog del settore i pazienti facciano sempre più domande su questo intervento.

Ho raccolto le domande più comuni e le risposte sono state date da un chirurgo plastico specializzato il Dottor Sergio Delfino di Roma :

Rosalia Marchese : Le protesi mammarie sono per la vita?

Dottor Sergio Delfino : Dipende dall’impianto utilizzato e un po’ dalla donna a cui è stato impiantato l’impianto: il suo stile di vita, l’attività fisica, ecc. Uno dei principali produttori di impianti determina il tempo di utilizzo come segue: Gli impianti si rompono con una frequenza inferiore all’1,0% (la frequenza più bassa descritta) dopo 6 anni e fino all’8,0% dopo 11 anni. Ma questo non significa che l’aumento del seno sia rischioso. Non ho ancora sentito parlare di alcun caso di rimozione dei sigilli degli impianti in silicone attualmente utilizzati. Per quasi un quarto di secolo, le aziende di impianti hanno migliorato la loro tecnologia di produzione in modo che i loro prodotti siano completamente sicuri. Conosco pazienti che si sono sottoposte a protesi mammarie da oltre 15 anni e non c’è bisogno di sostituirle.

Rosalia Marchese : Eppure mi piace l’argomento. Quando devono essere sostituiti gli impianti?

Dottor Sergio Delfino : Quando c’è un’indicazione per farlo. Quando durante una visita medica o un autoesame la paziente si accorge che le sta succedendo qualcosa di inquietante al seno. Qualsiasi cambiamento nell’aspetto del seno, la sua coesività, qualsiasi tipo di secrezione dal seno deve essere consultato con il medico. Può anche essere necessario sostituire gli impianti nei pazienti dopo la gravidanza o in quelli che hanno subito un cambiamento significativo del peso corporeo, ma questo, a sua volta, non è una questione di sicurezza, ma di aspetto. Seguendo questo percorso, vi avverto in anticipo: naturalmente ci sono casi di sostituzione di impianti per motivi estetici, senza alcuna indicazione di sicurezza.

Rosalia Marchese :  È meglio un impianto rotondo o anatomico? Collocata in posizione sottomuscolare o sottocutanea?

Dottor Sergio Delfino : Siamo un po’ nella scelta non del paziente, ma del medico (ride). Anche se, naturalmente, i pazienti hanno una scelta, almeno nella prima domanda posta. Quasi tutti gli specialisti, in quanto i meno mutilanti e più sicuri per il paziente, utilizzano ora un taglio nella piega sottocutanea. Analogamente standardizzato nel mondo è il posizionamento di un impianto sotto il muscolo. E questo risponde alla prima domanda, perché il tipo di impianto era molto importante per il posizionamento sottocutaneo – a quel tempo gli impianti anatomici erano più spesso scelti. Gli impianti rotondi hanno un leggero vantaggio sottomuscolare, perché quando l’impianto si gira, il paziente non se ne accorge nemmeno. Inoltre, gli impianti rotondi sono più economici.

Rosalia Marchese  : Quali test dovrebbero fare le donne con protesi mammarie in silicone?

Dottor Sergio Delfino : Sicuramente dovrebbero eseguire periodicamente un autotest del loro seno, come ogni donna. Dopo i quarant’anni di età – questo vale anche per le donne che hanno, e non hanno, protesi mammarie – almeno una volta all’anno, e se ci sono indicazioni in tal senso – una risonanza magnetica.

Rosalia Marchese : L’estate è un buon momento per la chirurgia di Mastoplastica additiva ?

Dottor Sergio Delfino : Come in primavera e in inverno. Tutto dipende dalle preferenze del paziente. Una cosa a cui un paziente dovrebbe pensare quando sceglie il momento migliore per l’intervento chirurgico è se sarà in grado di pianificare il tempo sufficiente per riprendersi dall’intervento.

Rosalia Marchese  : Quanto?

Dottor Sergio Delfino : Fondamentalmente, una settimana è sufficiente. Dopo questo tempo, il dolore dopo l’intervento dovrebbe terminare. Ma, naturalmente, il gonfiore in alcuni pazienti può durare più a lungo: anche fino a due mesi – questo non interferisce con le loro attività quotidiane.

Rosalia Marchese  : Ci saranno cicatrici dopo l’operazione?

Dottor Sergio Delfino : Ogni intervento chirurgico lascia dei segni sul corpo. Il compito del chirurgo è quello di pianificarlo in modo che le tracce lasciate sul corpo siano il più piccole possibile e in luoghi invisibili. Una delle tecniche utilizzate per l’impianto del seno è quella di effettuare un taglio nella già citata piega sottocutanea, che dà ottimi risultati quando si tratta di nascondere le tracce dell’operazione.

Rosalia Marchese  : Due settimane dopo l’intervento e torniamo alle nostre attività quotidiane… così possiamo tornare anche allo sport e alla palestra?

Dottor Sergio Delfino : Subito dopo l’intervento, le suggerisco di astenersi dall’esercizio fisico intenso per due mesi. Dopo un periodo di convalescenza, tuttavia, le protesi mammarie non sono controindicazioni per lo sport.

Rosalia Marchese  : L’ingrandimento del seno può essere combinato con altri interventi chirurgici?

Dottor Sergio Delfino : Sì e no. Non si dovrebbero eseguire due procedure che appesantiscono il corpo contemporaneamente. Secondo questo principio, la chirurgia di aumento del seno può essere combinata con una piccola liposuzione di un’altra area, ma una procedura così invasiva come l’addominoplastica deve essere eseguita separatamente. A volte i pazienti vogliono eseguire due procedure contemporaneamente, tuttavia, oltre alla sicurezza dell’operazione, il paziente dovrebbe (e questo gli piace di più visivamente) tenere conto di come si sentirà quando dopo due interventi invasivi il giorno dopo verrà ad alzarsi dal letto…

0 Partages

Voir le Site


Gadel